Il lamento di Dido - quando sono sdraiato sulla terra - arrangiai per viola e chitarra

Categoria:

Descrizione

Sistemazione strumentale del famoso Lamento dall'opera di Purcell Dido ed Enea.
Il recitativo all'inizio è incluso per completezza, per un concerto,
ma può essere omesso se le circostanze lo richiedono - ad esempio se la musica deve essere eseguita a un funerale.

Le parole nell'originale sono:
(Recitativo)
La tua mano, Belinda, l'oscurità mi fa ombra,
Sul tuo seno lasciami riposare
Più lo farei, ma la Morte mi invade;
La morte è ora un ospite gradito.

(lamento)
Quando sono disteso, sono deposto in terra,
Possano i miei torti non creare problemi,
Nessun problema nel tuo seno;
Quando sono disteso, sono deposto in terra,
Possano i miei torti non creare problemi,
Nessun problema nel tuo seno;
Ricordati di me, ma ah! dimentica il mio destino,
Ricordati di me, ricordati di me, ma ah! dimentica il mio destino
Ricordati di me, ma ah! dimentica il mio destino,
Ricordati di me, ricordati di me, ma ah! dimentica il mio destino

Recensioni

Non ci sono ancora recensioni.

Recensisci per primo "Il lamento di Dido - quando sono in terra - arrangiato per viola e chitarra"

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.